Tesnota

tesnotadi Kantemir Balagov (Russia, 2017)

Mi chiamo Kantemir Balagov e sono cabardo. Sono nato nella città di Nalchik, Caucaso settentrionale, Russia. Questa storia è accaduta a Nalchik nel 1998”. Brevi ma eloquenti parole introduttive che ci catapultano dentro una realtà geopolitica poco conosciuta all’interno dello sterminato territorio ex sovietico, la Repubblica Autonoma Cabardino-Balcaria, un luogo rurale Continua a leggere

Pubblicità

Housewife

housewife (2)di Can Evrenol (Turchia/Stati Uniti, 2017)

Il turco Can Evrenol ci riprova, forte del successo raccolto con lo spiazzante “Baskin” (2015), un horror riuscito addirittura a trovare una distribuzione home video in Italia. Tornare subito in pista significa anche cercare nuove strade e “Housewife” in tal senso è un film molto diverso dal suo predecessore, a cominciare dall’utilizzo della lingua inglese: Evrenol gira sempre nella sua Continua a leggere

Snuff 102

snuff-102di Mariano Peralta (Argentina, 2007)

Quando il corpo altrui viene usato come se fosse vuoto, come un oggetto, lì sta la perversione”, parola della psicanalista Silvia Bleichmar. Da questo presupposto prende vita uno dei film più controversi partoriti dal Sud America durante il nuovo millennio, un’indagine sul mondo del deep web che alterna immagini scovate realmente in rete con altre realizzate per l’occasione. Una Continua a leggere

1922

1922di Zak Hilditch (Stati Uniti, 2017)

Le grandi coltivazioni di granturco sono una delle immagini simbolo del Nebraska, un territorio sconfinato proprio nel cuore degli Stati Uniti. Una cornice suggestiva nella quale si muovono i protagonisti di “1922”, film prodotto da Netflix e ispirato all’omonimo racconto di Stephen King (incluso nella raccolta “Notte Buia, Senza Stelle”). Alla regia troviamo un nome che già ci aveva Continua a leggere

Prevenge

prevengedi Alice Lowe (Gran Bretagna, 2016)

Alice Lowe è un’attrice inglese nata a Coventry esattamente quaranta anni fa. In patria è piuttosto conosciuta, mentre noi abbiamo avuto modo di apprezzarla soprattutto per la sue collaborazioni con il regista Ben Wheatley, dal brutale “Kill List” (2011) a “Sightseers” (2012), quest’ultima ferale commedia nera in cui la Lowe non solo è la folle protagonista, ma è anche co-sceneggiatrice.
“Prevenge” segna il suo Continua a leggere