Saint-Narcisse

di Bruce LaBruce (Canada, 2020)

Uno dei nomi più gettonati all’interno del circuito cinematografico LGBT è quello del canadese Bruce LaBruce, un artista a trecentosessanta gradi già noto durante gli anni ottanta per essere stato tra i promotori del movimento queercore (ovvero queer di ispirazione punk). Con alcune delle sue ultime pellicole, LaBruce sembra aver imboccato una Continua a leggere

Sebastiane

sebadi Derek Jarman (Gran Bretagna, 1976)

Che l’iconografia di San Sebastiano sia da tempo connessa a un immaginario di matrice gay non è un mistero, già alla fine del XV° secolo infatti il suo martirio veniva rappresentato diversamente dal passato, mostrando il Santo come un giovanotto nudo e senza barba legato a un albero (o a una colonna) e trafitto con le frecce. Un corpo dolcemente scolpito e visibilmente effeminato, con i Continua a leggere

La Casa Dalle Finestre Che Ridono

la casadi Pupi Avati (Italia, 1976)

Una piccola retrospettiva su “La Casa Dalle Finestre Che Ridono” è più che doverosa. Parliamo di un cult del cinema italiano che ha sempre brillato di luce propria, distinguendosi sotto vari aspetti sia dal giallo tanto in voga in quel decennio, sia dal cinema horror in senso stretto. C’è l’orrore sì, così come c’è anche l’indagine privata condotta dal testardo protagonista Stefano (Lino Capolicchio Continua a leggere