Maîtresse

maitressedi Barbet Schroeder (Francia, 1976)

Tra le pellicole più curiose uscite durante gli anni settanta, è impossibile non citare “Maîtresse”, uno dei primi lavori diretti da Barbet Schroeder (pochi anni prima impegnato nel fumoso “La Vallée”, un film diventato celebre solo grazie alla colonna sonora firmata dai Pink Floyd). In questo lungometraggio il regista franco-svizzero affronta con molta disinvoltura la tematica del Continua a leggere

Pubblicità

Nevrland

nevrlanddi Gregor Schmidinger (Austria, 2019)

Il cinema indipendente austriaco continua imperterrito a sfornare prodotti di livello, lo abbiamo visto di recente con lo splendido “Die Beste Aller Welten” (2017) di Adrian Goiginger e lo ribadiamo oggi con “Nevrland”, primo lungometraggio per il talentuoso Gregor Schmidinger, regista classe 1985 nato a Linz. Nel curriculum di Schmidinger possiamo annoverare Continua a leggere

Le Sang Des Bêtes

le sang des bêtesdi Georges Franju (Francia, 1949)

Se il fondamentale “Occhi Senza Volto” (1960) può essere definito un capolavoro del realismo fantastico, questo breve documentario di ventidue minuti è invece una pietra miliare del realismo estremo, a nostro avviso una delle opere più insostenibili mai realizzate sullo schermo. Ci troviamo nel 1949 e fino a quel momento, almeno a livello di cortometraggi, solo le provocazioni surrealiste di Luis Buñuel (“Un Continua a leggere

Carne

carnedi Gaspar Noé (Francia, 1991)

Anche se “Carne” è il terzo cortometraggio di Gaspar Noé, la carriera di questo controverso regista franco-argentino inizia praticamente da qui, con un premio della critica a Cannes nel 1991 e con le basi concettuali di quello che nel 1998 sarà il suo primo lungometraggio, il memorabile e annichilente “I Stand Alone”. Ci sono comunque voluti moltissimi anni per raccogliere i fondi Continua a leggere

La Campana Del Infierno

la campana del infiernodi Claudio Guerín (Spagna/Francia, 1973)

Qualcuno li chiama film maledetti, ripensando alla catena di disgrazie accadute sul set o negli anni successivi alla loro uscita, altri invece ritengono che si tratti solo di semplici coincidenze. Eppure c’è sempre qualcosa di inspiegabile o inquietante davanti alle tragedie che si consumano in questi casi, come ad esempio la scia di incidenti avvenuti durante la lavorazione di “The Omen” (1976) di Continua a leggere

Un Anno Con 13 Lune

un anno con 13 lunedi Rainer Werner Fassbinder (Germania Ovest, 1978)

Scosso profondamente dal suicidio del compagno Armin Meier, Rainer Werner Fassbinder gira in appena venticinque giorni uno dei film più drammatici e dolorosi della sua carriera. Il titolo (“In Einem Jahr Mit 13 Monden”) si riferisce a una congiuntura astronomica che accade soltanto sei volte in un secolo, un periodo in cui gli individui Continua a leggere

Bereavement

beredi Stevan Mena (Stati Uniti, 2010)

Una trilogia horror sconosciuta ai più è quella realizzata nell’arco di quindici anni da Steven Mena, il quale ha dedicato tutta la sua carriera a questo trittico dalle alterne fortune, conclusosi recentemente con “Malevolence 3: Killer” (2018). Ma se il primo “Malevolence” (2003) mostrava evidenti limiti di idee e di budget, è con il secondo “Bereavement” (2010) che il regista raggiunge Continua a leggere

Safari

safaridi Ulrich Seidl (Austria, 2016)

Prosegue il controverso rapporto tra Ulrich Seidl e il continente africano, dopo il debordante “Paradise: Love” (2012) ambientato in Kenya. Stavolta ci spostiamo in Namibia, dove il regista austriaco segue un gruppo di persone impegnate in questa nuova frontiera del colonialismo, la vacanza venatoria (una definizione utilizzata dallo stesso Seidl durante la presentazione del film al Festival Continua a leggere

L’Appartamento Del 13° Piano

l'appartamento del 13° pianodi Eloy De La Iglesia (Spagna, 1972)

Eloy De La Iglesia è stato un personaggio scomodo per la Spagna franchista: comunista, omosessuale dichiarato e capace di lanciare più di una critica attraverso le sue opere, ovviamente censurate per le loro tematiche scabrose e provocatorie. Tra i suoi film più celebri annoveriamo “L’Appartamento Del 13° Piano”, il successivo “Una Gota De Sangre Para Morir Amando” (legato a doppio filo con Continua a leggere