Sid & Nancy

di Alex Cox (Gran Bretagna, 1986)

“Sid & Nancy” è un biopic da vedere al di là della propria passione verso il punk rock e i Sex Pistols, perché questa è soprattutto una controversa storia d’amore, una delle più estreme e autodistruttive mai partorite dal mondo della musica. Quello diretto da Alex Cox non è dunque un film incentrato sulla celebre band inglese, ma è un dettagliato resoconto sul Continua a leggere

Pubblicità

Creep

di Christopher Smith (Gran Bretagna/Germania, 2004)

“Creep – Il Chirurgo” (questo il titolo completo della versione italiana) è il primo lungometraggio diretto da Christopher Smith, regista britannico nato a Bristol nel 1970. Anche se le sue pellicole migliori sono arrivate poco tempo dopo (in particolare “Severance” e “Triangle”), “Creep” rappresenta un discreto esordio che ancora oggi funziona abbastanza bene Continua a leggere

Prima Della Pioggia

di Milcho Manchevski (Macedonia/Francia/Gran Bretagna, 1994)

Arriva a sorpresa dalla Macedonia (oggi Macedonia del Nord) il film vincitore a Venezia nel 1994, una pellicola pregna di significati realizzata durante l’atroce conflitto che ha insanguinato i Balcani durante gli anni novanta. Le spinte nazionaliste dopo il crollo della Jugoslavia, le divisioni religiose, le ambizioni politiche dei vari leader, sono tanti i motivi Continua a leggere

Nerosubianco

nerosubiancoposterdi Tinto Brass (Italia, 1969)

Prima di raggiungere la notorietà attraverso i suoi film più celebri degli anni settanta (sia “Salon Kitty” che “Io, Caligola” mettono in relazione sesso e potere in maniera alquanto spregiudicata), Tinto Brass aveva girato una serie di lavori dalle alterne fortune, tutti comunque contraddistinti da uno spirito profondamente anarchico e libero da compromessi. Oggi ci soffermiamo su “Nerosubianco”, il cui titolo Continua a leggere

Cosa Avete Fatto A Solange?

solange posterdi Massimo Dallamano (Italia, 1972)

La carriera registica di Massimo Dallamano (in precedenza direttore della fotografia anche per Sergio Leone) è iniziata troppo tardi ed è finita troppo presto, esattamente nel 1976, quando egli rimase vittima di un incidente stradale all’età di cinquantanove anni. Per lui neppure una dozzina di lungometraggi, tra cui vanno segnalati “Cosa Avete Fatto A Solange?” (a nostro avviso la punta Continua a leggere

28 Giorni Dopo

28di Danny Boyle (Gran Bretagna, 2002)

Scrivere una breve retrospettiva su “28 Giorni Dopo” (“28 Days Later…”) rappresenta l’occasione giusta per ribadire la differenza, a nostro avviso abissale, tra il cinema degli zombi e quello degli infetti. Da una parte gli storici film di George Romero e derivati, dall’altra una serie di pellicole in cui questi morti viventi (neppure tanto morti a dire il vero) corrono all’impazzata come cani rabbiosi. In tal Continua a leggere

Love Is The Devil

love is the devildi John Maybury (Gran Bretagna, 1998)

Durante la sua carriera John Maybury (regista londinese classe 1958) ha realizzato tanti videoclip, lavorando con gente del calibro di Sinéad O’Connor (“Nothing Compares 2 U”), Marc Almond, Morrissey e poi ancora Erasure e Boy George. Un personaggio molto particolare, eletto nel 2005 tra i più influenti gay del Regno Unito, al di là di un legame con il cinema piuttosto flebile e discontinuo Continua a leggere

Deep End

deep enddi Jerzy Skolimowski (UK/Germania Ovest, 1970)

Uno dei peggiori titoli mai concepiti dai nostri distributori è sicuramente “La Ragazza Del Bagno Pubblico”, mutuato dalla denominazione originale “Deep End” (che preferiamo mantenere anche in questa recensione), due paroline magiche che per giunta riassumono alla perfezione uno dei finali più belli del cinema degli anni settanta. Se quindi non avete mai sentito parlare di questo film, non Continua a leggere

Hyena

hyena_di Gerard Johnson (Gran Bretagna, 2014)

Con “Hyena” l’inglese Gerard Johnson conferma quanto di buono si era già visto con “Tony – London Serial Killer” (2009), un piccolo dramma sociale sull’emarginazione e la solitudine. Tony era interpretato dal bravo Peter Ferdinando, poi cresciuto sia con Ben Wheatley (“A Field In England”) che con David Mackenzie (“Starred Up”), prima di ritornare protagonista proprio in questo Continua a leggere

Tony – London Serial Killer

tonydi Gerard Johnson (Gran Bretagna, 2009)

Quella tra il regista Gerard Johnson e il versatile attore Peter Ferdinando è una collaborazione indissolubile iniziata fin dai primi cortometraggi (“Mug” e l’omonimo prototipo “Tony”) e poi proseguita con gli unici due film per ora realizzati da Johnson, “Tony – London Serial Killer” e il violento crime movieHyena” (2014). L’idea del corto qui viene dilatata in settantasei minuti, per Continua a leggere