Super Fly

di Gordon Parks Jr (Stati Uniti, 1972)

Se Gordon Parks si può annoverare tra i padri fondatori della corrente blaxploitation (suo è infatti “Shaft” del 1971), suo figlio Gordon Parks Jr (scomparso prematuramente nel 1979) ce lo ricordiamo soprattutto per questo “Super Fly”, forse uno dei prodotti più suggestivi all’interno del succitato filone, anche grazie all’indimenticabile Continua a leggere

Pubblicità

Il Clan Dei Barker

il clan dei barkerdi Roger Corman (Stati Uniti, 1970)

Nel 1970 il poliedrico Roger Corman spiazza un po’ tutti con quello che si può definire un vero e proprio gangster movie, un film girato con un linguaggio cinematografico tutt’altro che banale e ben lontano dagli stereotipi del genere di riferimento. “Il Clan Dei Barker” (molto meglio il titolo originale “Bloody Mama”) riesce infatti a coniugare in maniera abbastanza riuscita violenza e goliardia, tematiche Continua a leggere

The Raid 2: Berandal

the-raid-2di Gareth Evans (Indonesia/Stati Uniti, 2014)

Dopo quella bomba a orologeria di “The Raid: Redemption” (2011) sembrava praticamente impossibile attendersi un sequel della stessa portata, eppure Gareth Evans non solo ha mantenuto altissimo lo standard qualitativo, ma ha addirittura cambiato completamente l’approccio alla sua creatura cinematografica. Il prototipo mostrava le stesse dinamiche di un videogioco: ogni piano del Continua a leggere

Why Don’t You Play In Hell?

whydi Sion Sono (Giappone, 2013)

“Why Don’t You Play In Hell?” è l’esondazione del genio e della sregolatezza di Sion Sono, sotto ogni aspetto possibile. Un caleidoscopio di sensazioni che non trova precedenti neppure all’interno delle sue opere più celebrate (“Love Exposure” ad esempio), perché con questa pellicola del 2013 il regista giapponese fa tracimare ogni argine, lasciando il metacinema in balia della corrente più Continua a leggere