La Seduzione

di Fernando Di Leo (Italia, 1973)

“La Seduzione” è un film praticamente contemporaneo alla celebre trilogia del milieu diretta da Fernando Di Leo, un motivo (tra i tanti) per il quale questa pellicola non ha mai ricevuto le doverose attenzioni. Qui entriamo a gamba tesa dentro un genere di (melo)dramma morboso da leggere in ottica antiborghese, un filone piuttosto sfruttato Continua a leggere

Pubblicità

Vacanze Per Un Massacro

vacanze per un massacrodi Fernando Di Leo (Italia, 1980)

C’è più sex che violence in questo film minore di Fernando Di Leo, una pellicola realizzata con pochi soldi quasi esclusivamente all’interno di una sola location. Il soggetto originario di Mario Gariazzo viene sceneggiato dallo stesso regista, un compito non facile che si tramuta in un lavoro scarno e privo di particolari guizzi vincenti, se escludiamo l’eccellente svolta conclusiva, girata egregiamente e Continua a leggere

I Ragazzi Del Massacro

i ragazzi dmdi Fernando Di Leo (Italia, 1969)

Comincia con “I Ragazzi Del Massacro” il sodalizio tra Fernando Di Leo (qui al suo primo noir) e lo scrittore di origini ucraine Giorgio Scerbanenco (risale al 1968 la pubblicazione del suo libro omonimo), due personaggi accomunati da un elemento molto importante: voler raccontare il lato oscuro e nascosto del nostro paese, a cominciare da quelle contraddizioni sociali figlie di un boom Continua a leggere

Milano Calibro 9

milanoc9di Fernando Di Leo (Italia, 1972)

“Milano Calibro 9” prende spunto dal titolo di un’antologia di racconti di Giorgio Scerbanenco, scrittore (e giornalista) italo-ucraino che già aveva ispirato Fernando Di Leo per il cult “I Ragazzi Del Massacro” (1969). Scerbanenco è considerato uno dei narratori più attenti al cambiamento sociale successivo al boom economico, i suoi gialli infatti rivelavano tutte le contraddizioni di un paese ormai Continua a leggere

Il Poliziotto E’ Marcio

il poliziotto-edi Fernando Di Leo (Italia/Francia, 1974)

Dopo la spettacolare trilogia del milieu, Fernando Di Leo realizza due film su commissione per il produttore Galliano Juso: “Il Poliziotto è Marcio” (1974) e “La Città è Sconvolta: Caccia Spietata Ai Rapitori” (1975). Con il primo dei due sicuramente superiore.
L’incipit ricalca in pieno gli stilemi del poliziottesco (si comincia con una spietata esecuzione e un Continua a leggere

Avere Vent’Anni

averedi Fernando Di Leo (Italia, 1978)

La libertà ha un prezzo da pagare. Ce lo insegna “Avere Vent’Anni”, un cult del cinema bis nostrano, uno dei lavori più controversi sbucati fuori dal magico decennio degli anni settanta, quando al genio creativo dei registi corrispondeva spesso una reazione drastica dei benpensanti. Fernando Di Leo, dopo averci deliziato per anni con il noir (e non solo), tira fuori dal cilindro un lavoro che Continua a leggere