Luna De Miel

di Diego Cohen (Messico, 2015)

“Luna De Miel” fece la sua discreta figura durante la proiezione romana al Fantafestival del 2016. Dopotutto, già dalla scorsa decade, il cinema estremo messicano (e in generale quello dei paesi latini dell’area centro-sudamericana) ha decisamente alzato in alto la propria asticella. In questo caso, basta un piccolo budget per sfornare un prodotto più che Continua a leggere

Pubblicità

Undocumented

di Chris Peckover (Stati Uniti, 2010)

Dopo aver diretto una commedia horror simpatica e divertente come “Better Watch Out” (2016), di Chris Peckover non abbiamo saputo più nulla. Curiosando però nel suo passato, abbiamo recuperato questo suo esordio targato 2010, un film violento, estremo ma soprattutto attuale: al centro della storia c’è infatti il problema dell’immigrazione Continua a leggere

Deadgirl

deadgirldi Marcel Sarmiento (Stati Uniti, 2008)

Solitamente i titoli più deviati e aberranti legati al cinema estremo vengono ricordati da tutti, nel bene o nel male. Quello che invece non è mai accaduto a “Deadgirl”, film del 2008 piuttosto snobbato per non dire dimenticato anche dai più attenti appassionati del genere. In effetti la pellicola diretta da Marcel Sarmiento (coadiuvato in regia da Gadi Harel) non è di certo imprescindibile, un peccato considerando un Continua a leggere

Cruel

crueldi Eric Cherrière (Francia, 2014)

Gli anni zero del nuovo millennio hanno lasciato una pesante eredità in terra transalpina. Con la grande stagione del cinema estremo ormai agli sgoccioli, come riuscire a realizzare un film aggirando gli inevitabili e scomodi paragoni con il passato? Semplice, dirigendo qualcosa di completamente diverso, pur mantenendo vivi alcuni dettami tipici di quella corrente shock Continua a leggere

Addio Zio Tom

addio zio tom posterdi Gualtiero Jacopetti e Franco Prosperi (Italia, 1971)

“Addio Zio Tom” è l’ennesimo controverso mondo movie diretto dalla coppia Gualtiero Jacopetti e Franco Prosperi. Questa volta però la rappresentazione documentaristica vista in passato con “Mondo Cane” (1962) e “Africa Addio” (1966) lascia il posto a una fiction vera e propria, nella quale i due registi ricostruiscono minuziosamente Continua a leggere

The Bunny Game

the bunny gamedi Adam Rehmeier (Stati Uniti, 2011)

Nel decennio in corso, il cinema horror underground americano ha sfornato prodotti estremi di varia consistenza, alcuni dei quali purtroppo indirizzati verso un percorso pseudo-autoriale teso ad affossare la sostanza, i concetti e le idee stesse alla base dei film. Tante belle immagini utilizzate per occultare le mancanze evidenti in fase di script, un ingenuo Continua a leggere

Hounds Of Love

hounds of lovedi Ben Young (Australia, 2016)

Vicki Maloney è una ragazza con una famiglia in frantumi. Un party a casa di amici può aiutarla a distrarsi un po’, solo che percorrere le strade durante la notte è sempre pericoloso. Soprattutto se una coppia di sconosciuti ti carica a bordo su una macchina, mostrandosi a un primo impatto gentile. Ci troviamo a Perth (è il 1987), una città in apparenza tranquilla descritta da lunghi viali Continua a leggere

Hellraiser

hellraiser (1)di Clive Barker (Gran Bretagna, 1987)

“Hellraiser” è una di quelle pellicole simbolo di un’epoca, un horror che nella seconda metà degli anni ottanta ha creato un immaginario di enorme potenza iconografica, sfruttato ovviamente tra alti (pochissimi) e bassi (troppi) da una serie infinita di sequel (al momento otto, alcuni dei quali veramente insulsi). Il film è basato sul racconto “Schiavi Dell’Inferno” di Clive Barker ed è scritto, diretto Continua a leggere

Martyrs

Layout 1di Pascal Laugier (Francia, 2008)

L’horror francese del nuovo millennio ha lasciato un segno indelebile, con il prolifico biennio 2007-2008 qualitativamente molto importante. Pochi mesi dopo “Frontier(s)” e “À L’Intérieur”, fu la volta di “Martyrs”, secondo lungometraggio diretto da Pascal Laugier a quattro anni di distanza dal suggestivo ma vacuo “Saint Ange” (2004).
La storia, fin dall’incipit, sembra volerci raccontare qualcosa Continua a leggere