Vite Vendute

di Henri-Georges Clouzot (Francia/Italia, 1953)

Tra la fine dei 40s e l’inizio del decennio successivo, il cinema di Henri-Georges Clouzot esplode a livello internazionale. Il regista viene premiato a Venezia per “Legittima Difesa” (1947), per poi vincere sia a Cannes che a Berlino con “Vite Vendute” (“Le Salaire De La Peur”), uno dei film più importanti e influenti della sua carriera (insieme al successivo Continua a leggere

Pubblicità

The Bunny Game

the bunny gamedi Adam Rehmeier (Stati Uniti, 2011)

Nel decennio in corso, il cinema horror underground americano ha sfornato prodotti estremi di varia consistenza, alcuni dei quali purtroppo indirizzati verso un percorso pseudo-autoriale teso ad affossare la sostanza, i concetti e le idee stesse alla base dei film. Tante belle immagini utilizzate per occultare le mancanze evidenti in fase di script, un ingenuo Continua a leggere

Brivido

brvidoposterdi Stephen King (Stati Uniti, 1986)

“Camion” (“Trucks”) è un racconto di Stephen King contenuto nella sua prima raccolta “A Volte Ritornano” (“Night Shift”), pubblicata nel lontano 1978. Da questa storia è stato tratto l’unico film con King alla regia, “Brivido” (il titolo originale è “Maximum Overdrive”), un lavoro che nonostante alcuni evidenti limiti è rimasto incastonato nell’immaginario fantahorror degli anni ottanta Continua a leggere