No Reason

di Olaf Ittenbach (Germania, 2010)

Dopo le simpatiche esperienze artigianali degli anni novanta (“Premutos” non può mancare nella collezione di ogni splatter-maniaco), con il nuovo secolo Olaf Ittenbach alza la posta in gioco lavorando con budget più sostanziosi e con maggiori ambizioni. Tra le sue pellicole più recenti, abbiamo voluto esaminare quella meno trascurabile (“No Reason” del 2010) Continua a leggere

Pubblicità

The Seasoning House

the Seasoning_House-posterdi Paul Hyett (Gran Bretagna, 2012)

Paul Hyett ha iniziato la sua carriera cinematografica come truccatore ed effettista, lavorando nella crew di pellicole di successo come “The Descent” (2005) o “Eden Lake” (2008). Poi, nel 2012, il debutto alla regia con questo “The Seasoning House”, un prodotto interessante frutto di tanti anni di esperienza sul set. Si tratta di un revenge thriller violento e Continua a leggere

A Serbian Film

aserbiandi Srdjan Spasojevic (Serbia, 2010)

Che “A Serbian Film” sia per alcuni un capolavoro, per altri pura immondizia o per altri ancora una pellicola da evitare a prescindere, questo non è importante. Ciò che conta è che se ne parli, sulle riviste, sui libri o sui blog, perché il nuovo millennio si nutre ancora più di prima di scandali e di shock, come un’asticella che con il trascorrere del tempo si alza e supera continuamente un Continua a leggere

Atroz

atrozdi Lex Ortega (Messico, 2015)

“Atroz” è stato definito il film messicano più violento mai realizzato. Inoltre, ha goduto di una buona visibilità a livello promozionale, visto che l’opera è stata coprodotta dal nostro Ruggero Deodato il cui nome compare anche sulla locandina (come se fosse una sorta di garante dell’estremo, giustamente). In effetti il regista Lex Ortega ci è andato giù pesante, mostrandoci violenza e sangue Continua a leggere