Essex Boys

di Terry Winsor (Gran Bretagna, 2000)

Il 6 dicembre del 1995, lungo un sentiero di campagna dell’Essex, alcuni corpi senza vita furono ritrovati a bordo di una Range Rover. Quei cadaveri appartenevano a tre spacciatori appena giustiziati a colpi di pistola, un episodio che scosse non poco l’opinione pubblica del paese. Ancora oggi, nel Regno Unito, ci si riferisce a queste vicende con l’appellativo Continua a leggere

The Gangster, The Cop, The Devil

the gangster, the cop, the devildi Lee Won-Tae (Corea del Sud/Stati Uniti, 2019)

Se un titolo come “Il Buono, Il Brutto, Il Cattivo” (1966) aveva ispirato Kim Jee-Woon per il suo “Il Buono, Il Matto, Il Cattivo” (2008), oggi in Corea è il turno di Lee Won-Tae, regista emergente qui al suo secondo film. Con “The Gangster, The Cop, The Devil” si continua a giocare con il capolavoro di Sergio Leone, puntando i riflettori su tre personaggi il cui rapporto diventa fondamentale per l’economia Continua a leggere

Quien A Hierro Mata

occhio per occhiodi Paco Plaza (Spagna, 2019)

Dopo la poco esaltante esperienza sovrannaturale di “Verónica” (2017), Paco Plaza torna in grande stile direttamente su Netflix con un thriller davvero crudele. Nulla di cui stupirsi, considerando che da molti anni in questo genere di film gli spagnoli stanno tirando fuori prodotti di alto valore. Come se non bastasse, la ciliegina sulla torta è rappresentata dalla presenza del sempre ottimo Continua a leggere

La Terra Dell’Abbastanza

la terra dell'abbastanzadi Damiano D’Innocenzo e Fabio D’Innocenzo (Italia, 2018)

Quello dei fratelli D’Innocenzo è un debutto che fa ben sperare. I due giovani gemelli, già collaboratori per lo script di “Dogman” (2018), sono infatti reduci dagli applausi ricevuti al Festival di Berlino per “La Terra Dell’Abbastanza” (il titolo internazionale è “Boys Cry”), ennesimo spaccato di un’estrema e controversa periferia romana che i Continua a leggere

Hyena

hyena_di Gerard Johnson (Gran Bretagna, 2014)

Con “Hyena” l’inglese Gerard Johnson conferma quanto di buono si era già visto con “Tony – London Serial Killer” (2009), un piccolo dramma sociale sull’emarginazione e la solitudine. Tony era interpretato dal bravo Peter Ferdinando, poi cresciuto sia con Ben Wheatley (“A Field In England”) che con David Mackenzie (“Starred Up”), prima di ritornare protagonista proprio in questo Continua a leggere

Pusher III

pusher IIIdi Nicolas Winding Refn (Danimarca, 2005)

Solitamente un sequel è meno brillante del suo predecessore, un assunto che viene praticamente ribaltato dalla trilogia di “Pusher” diretta da Nicolas Winding Refn. Se infatti il prototipo del 1996 lo possiamo ancora oggi considerare un diamante grezzo (dove comunque già si respira il grande talento dietro la mdp di Refn), con il secondo capitolo del 2004 si compie un importante Continua a leggere