Skin

skindi Guy Nattiv (Stati Uniti, 2018)

Fin da adolescente Bryon Widner ha manifesto tutte le sue simpatie per l’estrema destra americana, una devozione che lo ha portato a diventare uno dei più temuti skinhead statunitensi di sempre: co-fondatore del movimento suprematista bianco Vinlanders Social Club, l’uomo era facilmente riconoscibile grazie a una serie di tatuaggi sul volto, molti dei quali riconducibili alle sue ideologie. Tutto Continua a leggere

Pubblicità

White Lightnin’

whitelightninposterdi Dominic Murphy (Gran Bretagna, 2009)

“White Lightnin’” è un film biografico liberamente ispirato alla vita di Jasco White, un celebre mountain dancer figlio d’arte nato e cresciuto in una zona tra le più depresse degli Stati Uniti, quella attraversata dai Monti Appalachi. Un luogo impervio e retrogrado che il cinema ci ha fatto conoscere più volte, impossibile non citare ad esempio “Un Tranquillo Weekend Di Paura” (1972) Continua a leggere

Christine

christinedi Antonio Campos (Stati Uniti/UK 2016)

Christine non è la macchina infernale di Carpenter. Ma Christine Chubbuck, una giornalista statunitense realmente vissuta, nota per essersi sparata un colpo di pistola alla tempia mentre stava conducendo un programma in diretta televisiva.
Corre l’anno 1974 e durante l’estate tiene ancora banco lo scandalo Watergate, ormai agli sgoccioli. Il Presidente in carica Richard Nixon infatti si dimette Continua a leggere

Il Grande Inquisitore

il grande indi Michael Reeves (Gran Bretagna, 1968)

Matthew Hopkins è stato il più celebre inquisitore vissuto in Gran Bretagna. Tra il 1644 e il 1646 egli fu responsabile della morte di oltre trecento donne, tutte accusate di stregoneria, praticamente lo stesso numero di persone uccise nei cento anni precedenti dalla stessa inquisizione! Anche se la pratica della tortura era fuorilegge in Inghilterra, Hopkins spesso ricorreva a tecniche quali la privazione del sonno Continua a leggere