Savage

di Brendan Muldowney (Irlanda, 2009)

Se quello del revenge movie si può considerare un (sotto)genere dagli esiti spesso prevedibili (la vittima non può che trasformarsi in carnefice), ciò che conta è quindi saper arrivare all’epilogo in maniera credibile, originale e appassionante. Per fortuna in “Savage” accade tutto questo, grazie all’approccio di un regista (qui anche sceneggiatore) Continua a leggere

Pubblicità

The Entity

di Sidney J. Furie (Stati Uniti, 1982)

“The Entity” (da noi direttamente “Entity”) è un po’ come quella faccia della luna che non vediamo mai, un rovescio della medaglia di cui si parla sempre poco. L’altro lato, quello luminoso, è invece rappresentato da “Poltergeist”, un classico del cinema fantastico distribuito solo poche settimane prima rispetto all’opera diretta da Sidney J. Furie. Tuttavia se Continua a leggere

White Dog

di Samuel Fuller (Stati Uniti, 1982)

La censura non ci piace, figuriamoci poi quando il suo metro di giudizio travisa il significato portante di un film, facendolo passare come qualcosa di razzista e diseducativo. Praticamente il caso di “White Dog” (tratto da un romanzo di Romain Gary), una pellicola sfortunata e maledetta diretta da un Samuel Fuller quasi a fine carriera. La Continua a leggere

La Prochaine Fois Je Viserai Le Coeur

la prochdi Cédric Anger (Francia, 2014)

Questo film è basato su uno dei più strani casi criminali francesi. La maggior parte dei fatti descritti è tratta da documenti ufficiali o da verbali e colloqui con le persone implicate. Trattandosi di un’opera di fantasia, a volte gli autori hanno usato l’immaginazione per dare la loro lettura di una storia vera”. Inizia così questo film incentrato sulla figura di Alain Lamare Continua a leggere