Ascensione

ascensionedi Larisa Shepitko (Unione Sovietica, 1977)

Due tra i capolavori assoluti del cinema di guerra mondiale, per uno strano segno del destino, sono stati realizzati da Larisa Shepitko e da suo marito Elem Klimov: quest’ultimo realizzò lo straziante “Va’ e Vedi” nel 1985, quando la Shepitko era già morta (la sua vita si spezzò nel 1979, a soli quarant’anni, in seguito a un terribile incidente stradale). Oggi il nostro approfondimento verte su “Ascensione” Continua a leggere

Anima Persa

anima persadi Dino Risi (Italia/Francia, 1977)

Nel giro di tre anni Dino Risi gira due drammi psicologici ispirati ad altrettanti romanzi di Giovanni Arpino, “Profumo Di Donna” (1974) e “Anima Persa” (1977), quest’ultimo liberamente ambientato a Venezia invece che a Torino. L’umida e decadente cornice della città lagunare si rivela perfetta per le intenzioni del regista milanese (come già era accaduto in precedenza ad altri suoi colleghi Continua a leggere

Gran Bollito

gbdi Mauro Bolognini (Italia, 1977)

La storia di Leonarda Cianciulli (1894-1970) ha dell’incredibile, eppure soltanto un secolo fa in un piccolo paesino dell’Irpinia l’allora giovane Leonarda era già maritata e stava affrontando una sorta di maledizione (le sue prime tredici gravidanze finirono con tre aborti spontanei e con dieci neonati morti nella culla). Anche per questo motivo Leonarda era attaccatissima al suo Continua a leggere

The Pack

the packdi Robert Clouse (Stati Uniti, 1977)

“The Pack” è un film ingiustamente sottovalutato, a nostro avviso tra i migliori in ambito animali assassini e di gran lunga superiore al mediocre “Dogs” del 1976 e al successivo (ben più celebre) “Cujo” del 1983, altre due opere in cui i protagonisti sono dei cani piuttosto incazzati. Robert Clouse prende ispirazione dall’omonimo romanzo di David Fisher, ponendo in primo piano uno spiccato spirito Continua a leggere

Ultimo Mondo Cannibale

umcdi Ruggero Deodato (Italia, 1977)

Se “Il Paese Del Sesso Selvaggio” (1972) di Umberto Lenzi segna la nascita (inconsapevole) dei cannibal movies, è solo con “Ultimo Mondo Cannibale” che questo controverso filone viene codificato. In realtà questo film doveva essere diretto ancora una volta da Lenzi, ma il mancato accordo economico con la produzione permise a Ruggero Deodato di prendere in mano la situazione, consentendogli di Continua a leggere

Spell (Dolce Mattatoio)

spell dolce mattatoiodi Alberto Cavallone (Italia, 1977)

“Spell (Dolce Mattatoio)”, conosciuto anche con il titolo informale “L’Uomo, La Donna e La Bestia – Spell (Dolce Mattatoio)”, è la migliore testimonianza cinematografica tra quelle che conosciamo del controverso regista milanese Alberto Cavallone, una figura da esaminare a parte rispetto a tanti altri colleghi italiani che operavano durante gli anni settanta. Come per il successivo “Blue MovieContinua a leggere

Desperate Living

Desperate livingdi John Waters (Stati Uniti, 1977)

“Desperate Living” non nacque sotto una buona stella. David Lochary – un fedelissimo di John Waters – morì poco prima delle riprese, mentre Divine (la star assoluta di tutti i film precedenti) dovette rinunciare al suo ruolo poiché impegnata in un esclusivo tour teatrale. Nonostante queste defezioni, il regista di Baltimora è a dir poco ispirato e fin dai titoli di testa “Desperate Living” Continua a leggere