Il Cervello Che Non Voleva Morire

di Joseph Green (Stati Uniti, 1962)

Tra le figure di spicco del cinema fantastico, c’è quella del mad doctor, uno scienziato pazzo intenzionato a sovvertire il codice etico e morale della sua disciplina, in modo tale da raggiungere dei pericolosi nonché rischiosi obiettivi personali. A tal proposito, esiste una linea di congiunzione capace di unire le tante pellicole incentrate su questo personaggio Continua a leggere

Pubblicità

The Devil’s Trap

di František Vláčil (Cecoslovacchia, 1962)

František Vláčil (1924-1999) è stato un mostro sacro del cinema ceco(slovacco), soprattutto alla luce del suo capolavoro “Marketa Lazarová” (1967), considerato da alcuni critici come il miglior film mai realizzato da quelle parti. Oggi però facciamo un piccolo passo indietro, in modo tale da conoscere un altro dramma storico non meno affascinante Continua a leggere

Hallucination

di Joseph Losey (Gran Bretagna, 1962) 

Per gli inglesi è “The Damned” (la celebre punk rock band londinese prese il nome proprio dal titolo originale del film!), mentre per noi è “Hallucination”. Questa pellicola diretta dallo statunitense Joseph Losey e prodotta dalla Hammer non ha mai ricevuto i giusti riconoscimenti, considerando che all’epoca non era affatto semplice parlare di politica e Continua a leggere

Mondo Cane

mondocanedi Paolo Cavara, Gualtiero Jacopetti e Franco Prosperi (Italia, 1962)

Se da sempre la nostra passione per un certo tipo di cinema corrisponde soprattutto alla possibilità di conoscere le brutture della realtà attraverso la finzione, lo step definitivo di questo percorso è rappresentato dal documentario, un occhio vigile che scruta nel concreto ciò che accade sul nostro pianeta. Oggi con la diffusione di internet tutto è più Continua a leggere

Mamma Roma

mamma romadi Pier Paolo Pasolini (Italia, 1962)

Un anno dopo il folgorante esordio di “Accattone” (1961), Pier Paolo Pasolini continua a muoversi nella periferia romana con un’altra pellicola dai toni amari e drammatici, un film stavolta ispirato a un episodio di cronaca realmente accaduto (la morte di un giovane detenuto nel carcere di Regina Coeli). Da questo spunto nasce “Mamma Roma”, un’opera che condivide molti aspetti con il Continua a leggere

Carnival Of Souls

carnival of-soulsdi Herk Harvey (Stati Uniti, 1962)

“Carnival Of Souls” è un fulgido esempio di coraggio e innovazione. Nel 1962 il cinema horror europeo ha due modelli di riferimento importanti, il filone gotico in Italia e le pellicole della Hammer nel Regno Unito, mentre sull’altra sponda dell’oceano dominano i thriller e bisogna attendere qualche anno per la vera esplosione del genere nella sua accezione più pura. Una cosa è certa, i ghost movie Continua a leggere

Harakiri

harakiridi Masaki Kobayashi (Giappone, 1962)

Nel 1963 Masaki Kobayashi vince il premio speciale della giuria al Festival di Cannes con “Harakiri”, una delle più sontuose testimonianze della sua carriera cinematografica. Un capolavoro di oltre due ore girato con un superbo b/n e interpretato dal grande Tatsuya Nakadai, attore magnetico da lui scoperto e poi finito anche alla corte di Akira Kurosawa. In questa pellicola ci Continua a leggere

Che Fine Ha Fatto Baby Jane?

che fine ha fatto baby janedi Robert Aldrich (Stati Uniti, 1962)

Robert Aldrich (regista che alcuni di voi ricorderanno per “Quella Sporca Dozzina”) riunisce in questo thriller due tra le più grandi attrici di sempre del cinema americano, Bette Davies e Joan Crawford. Ma c’è di più, le mette contro, come se già non bastasse il fatto che tra le due star non corresse buon sangue! Il risultato è sorprendente, poiché “What Ever Happened To Baby Jane?” sembra veramente Continua a leggere