Spring Breakers

spring breakersdi Harmony Korine (Stati Uniti, 2012)

“Spring Breakers” merita un doveroso approfondimento anche in questa sede, pur trattandosi di una pellicola diversa dalle altre che analizziamo sul sito. Il regista dopotutto è Harmony Korine, uno che si è fatto le ossa nel circuito indipendente lasciando tracce profonde a ogni suo passaggio. Ecco che così quella che superficialmente può sembrare una banale Continua a leggere

L’Inquilino Del Terzo Piano

inquilinodi Roman Polanski (Francia, 1976)

“L’Inquilino Del Terzo Piano” (“The Tenant” oppure “Le Locataire” nella sua denominazione francofona) incarna l’essenza più folle e paranoica del thriller psicologico. Una lezione di cinema ancora oggi fondamentale che chiude una delle trilogie più amate di sempre, quella dell’appartamento (composta anche da “Repulsion” e “Rosemary’s Baby”). Nonostante le molte interpretazioni Continua a leggere

Bajo La Rosa

bajo la rosadi Josué Ramos (Spagna, 2017)

Ciclicamente la Spagna riesce a produrre validi thriller (con elementi horror) sfruttando una manciata di attori e una location essenziale, senza ricorrere a budget importanti: film come “Secuestrados” (2010) o il più recente “Musarañas” (2014) testimoniano quanto scritto, grazie a una messa in scena semplice ma efficace e a una storyline accattivante e per certi versi Continua a leggere

Laissez Bronzer Les Cadavres

let the corpses tandi Hélène Cattet e Bruno Forzani (Francia/Belgio, 2017)

C’è un’attrazione magnetica tra la coppia Hélène Cattet/Bruno Forzani e il nostro paese, non a caso i due registi francesi (stanziati da tempo a Bruxelles) hanno girato “Amer” (2009) a Mentone (a uno sputo dalla Liguria) e “Laissez Bronzer Les Cadavres” in Corsica, con il mare sullo sfondo che si perde oltre i nostri confini. Un Continua a leggere

Cat Sick Blues

CAT-SICK-BLUESdi Dave Jackson (Australia, 2015)

L’australiano Dave Jackson è un regista a cui piace scherzare e “Cat Sick Blues” è il risultato di questo atteggiamento. E’ incredibile infatti come nel giro di pochi minuti un horror estremo possa trasformarsi in black comedy, così come sembra assurdo assistere a una sorta di slasher movie dalla vena completamente weird. Eppure il film riesce a trovare il suo ambiguo punto di equilibrio Continua a leggere

The Bunny Game

the bunny gamedi Adam Rehmeier (Stati Uniti, 2011)

Nel decennio in corso il cinema horror underground americano ha sfornato prodotti estremi di varia consistenza, alcuni dei quali purtroppo indirizzati verso un percorso pseudo-autoriale teso ad affossare la sostanza, i concetti e le idee stesse alla base del film. Tante belle immagini utilizzate per occultare le mancanze evidenti in fase di script, un ingenuo Continua a leggere

Driver, L’Imprendibile

driver, l'imprendibiledi Walter Hill (Stati Uniti, 1978)

Per mettere a segno la rapina perfetta, è anche importante che una volta per strada ci sia qualcuno al volante capace di sgommare e ripartire come un razzo seminando le sirene della polizia. “Driver, L’Imprendibile” (il titolo originale è “The Driver”) si focalizza su questa figura, un uomo che spesso non fa parte della banda di criminali ma che viene ingaggiato colpo dopo colpo sotto lauta ricompensa. In poche Continua a leggere