Mum & Dad

mumdi Steven Sheil (Gran Bretagna, 2008)

Dello Steven Sheil regista si sono perse le tracce. Dopo “Mum & Dad” lo abbiamo rivisto dietro la macchina da presa solo nel trascurabile “Dead Mine” (2012), mentre a quanto pare la sua carriera da sceneggiatore sta procedendo regolarmente. Un peccato, perché il film in esame si può considerare uno dei più ferali horror inglesi dello scorso decennio, un’opera che non inventa nulla dal Continua a leggere

Pubblicità

Moebius

moebiusdi Kim Ki-Duk (Corea del Sud, 2013)

Qualcuno ha avuto la fortuna di vederlo in edizione integrale a Venezia nel 2013, dove il film fu presentato fuori concorso. Di quella versione poi non si è saputo nulla, così “Moebius” è arrivato sui nostri schermi con qualche taglio eseguito dal regista stesso, una scelta in parte ragionata ma in parte superflua, considerando il fatto che si tratta comunque di un lavoro estremo anche nella sua Continua a leggere

Cannibal Holocaust

71Fz1sXuI+L._SL1024_di Ruggero Deodato (Italia, 1980)

“Cannibal Holocaust” è il cannibal movie per eccellenza. Ma è anche uno dei film più estremi mai concepiti, uno shock per lo spettatore e allo stesso tempo una testimonianza cruda e realistica del sempre controverso rapporto tra mondo occidentale e mondo primitivo. In questa retrospettiva, tornare sulla trama e sulle tante parole versate negli ultimi trentasette anni Continua a leggere

Madre Giovanna Degli Angeli

madre giovanna degli angelidi Jerzy Kawalerowicz (Polonia, 1961)

Il caso della possessione di Loudun (avvenuto in Francia nel 1634) che coinvolse un gruppo di suore Orsoline, con il passare del tempo ha ispirato non solo libri e opere teatrali, ma anche film. Il più celebre è sicuramente “I Diavoli” (1971) di Ken Russell, preceduto però da questo “Matka Joanna Od Aniolów”, lavoro diretto da uno dei padri del cinema polacco, quel Jerzy Kawalerowicz che nel Continua a leggere

Eat

eatdi Jimmy Weber (Stati Uniti, 2014)

Novella McClure è una bella trentenne in crisi, non riesce a superare nessuna audizione per diventare attrice e ormai i soldi per pagare l’affitto scarseggiano. Questa continua frustrazione nei confronti della vita viene in qualche modo sfogata attraverso episodi di autolesionismo, che in questo caso corrispondono a terribili attacchi di autofagia. In Continua a leggere

Nocturama

nocturamadi Bertrand Bonello (Francia, 2016)

“Nocturama” è il film che Cannes lo scorso anno non ha voluto, ma è anche un’opera che la critica politicamente corretta sta ignorando da tempo (il successivo passaggio alla Festa del Cinema di Roma non ha alzato neppure in Italia il livello di attenzione). Troppo delicato parlare di una Parigi sconvolta da una serie di attentati, soprattutto pensando che la pellicola di Bertrand Bonello è Continua a leggere

Aftermath

afdi Nacho Cerdà (Spagna, 1994)

“Aftermath” è un cortometraggio senza dialoghi di trentuno minuti diretto dal catalano Nacho Cerdà: il secondo della trilogia della morte dopo “The Awakening” (1990) e prima dello straziante “Genesis” (1998). Un’opera che non ha bisogno di parole per descrivere la perversione più assoluta, in questo caso la necrofilia, raccontata con una cura agghiacciante per i dettagli e con effetti realizzati Continua a leggere

The Untold Story

the-untold-story-1993di Herman Yau (Hong Kong, 1993)

La celebre Category III (o semplicemente Cat III) fu introdotta a Hong Kong nel 1988 all’interno di un più vasto sistema di classificazione cinematografica, redatto in base alla fruibilità dei film da parte del pubblico. Le pellicole che finivano in questo gruppo erano quelle severamente vietate ai minori di 18 anni, una lista infame che soprattutto durante gli anni novanta Continua a leggere

The Woman

the womandi Lucky McKee (Stati Uniti, 2011)

Chris Cleek è un avvocato di successo. Durante una battuta di caccia scorge nel bosco una donna dalle sembianze bestiali, la cattura e la conduce in un capanno attiguo alla sua abitazione, dove incatena la preda nel tentativo di istruirla e civilizzarla. La moglie di Chris e la figlia maggiore Peggy si dimostrano contrarie a questa situazione a dir poco ingestibile, mentre la piccolina di casa cerca Continua a leggere

Cruel Summer

DVD Template 30.10.03di Phillip Escott e Craig Newman (UK, 2016)

Cinema inglese e bullismo. Un binomio che torna con prepotenza ancora una volta, un tema sensibile che negli ultimi anni ha scosso non poco l’opinione pubblica d’oltremanica, colpita da una serie di casi di cronaca nera spesso legati alla criminalità minorile. Tra le varie pellicole albioniche del nuovo millennio dedicate all’argomento, ricordiamo prodotti piuttosto molli come “Jimmy Continua a leggere